Introduzione

Se siete come la maggior parte degli imprenditori, probabilmente passate molto tempo a cercare di creare ottimi contenuti per il blog. E se i risultati sono frustranti, abbiamo una buona notizia: c’è un modo semplice per trasformare il vostro prossimo post in qualcosa che faccia parlare di sé e che porti a dei contatti!

Perché il blog

Il blog è un ottimo modo per costruire la vostra attività e per entrare in contatto con il vostro pubblico. Vi aiuta a diventare esperti nel vostro settore e vi dà l’opportunità di essere creativi condividendo contenuti significativi per voi e per gli altri.

Cosa scrivere sul blog

Se state scrivendo un blog per la vostra azienda o semplicemente per far crescere il vostro marchio personale, dovreste scrivere su ciò che conoscete. Questo non significa che dovete scrivere del settore che vi ha portato fama e fortuna, ma semplicemente che qualsiasi cosa costituisca il fondamento di chi siete come persona e di come le persone percepiscono o pensano a quella persona, scrivetene. Se una cosa definisce al meglio la vostra personalità, allora parlatene! Se ci sono alcuni aspetti della vita che vi spingono o vi motivano, come ad esempio il veganesimo, allora condividete queste esperienze con gli altri in modo che possano capire perché essere vegani è importante per VOI. Lo stesso vale per qualsiasi hobby o interesse: se cucinare incuriosisce qualcun altro oltre a voi, insegnategli a cucinare; se lavorare a maglia vi offre conforto quando tutto il resto fallisce… beh, allora lavorate a maglia! Il punto è questo: a prescindere da ciò che ci spinge tutto il giorno – che si tratti di creare prodotti/servizi/idee o di fare del nostro meglio in ogni compito che ci viene assegnato – ci sarà sempre qualcosa di interessante in ogni singola persona. Tutti noi abbiamo cose in cui siamo bravi e cose in cui non siamo altrettanto bravi, ma entrambi gli insiemi servono come esperienze che possono poi contribuire a formare qualcosa di più grande di noi stessi: un obiettivo per cui vale la pena di impegnarsi, anche se a volte il fallimento può sembrare inevitabile, perché “fallire” significa imparare di più lungo il percorso.”

Come scrivere un grande post sul blog

Scrivere un ottimo post sul blog significa innanzitutto convincere il lettore a leggerlo. Ciò significa che è necessario utilizzare verbi forti e parole d’azione, oltre a evitare il gergo o i termini tecnici che potrebbero risultare stranianti per i nuovi lettori. Inoltre, bisogna fare attenzione a non esagerare con gli aggettivi e gli avverbi, che possono rovinare rapidamente il tono di un blog e farlo sembrare meno colloquiale.

Infine, è importante non cadere nella trappola di usare troppo “linguaggio commerciale” nel copywriting; questo include contrazioni come “sei”, “non puoi”, ecc. che suonano sgradevoli se usate al di fuori dei loro contesti appropriati (come gli indirizzi e-mail). Allo stesso modo, non fate un uso eccessivo della voce passiva: questo stile può rendere anche le frasi più semplici goffe e difficili per i lettori che non la conoscono!

VUAU vi aiuterà a far crescere la vostra attività con un’ottima serie di post sul blog.

VUAU offre un servizio di creazione di contenuti che vi aiuta a far crescere la vostra attività con una grande serie di post sul blog. Grazie a VUAU, potete creare una serie di post sul blog che possono essere utilizzati come strumento di generazione di contatti per la vostra azienda.

La parte migliore dell’utilizzo di VUAU è che è semplice e facile da usare. Non è necessario assumere scrittori o fare ricerche sul tipo di contenuto che potrebbe avere successo nel vostro settore.

Conclusioni

Ci auguriamo di avervi fornito una buona panoramica su cosa significa bloggare e su come farlo bene. Ricordate che il blogging è una forma d’arte, quindi prendetevi tutto il tempo necessario per creare il formato giusto per il vostro pubblico. Ci sono molti modi per farlo, ma alcuni di essi includono: assicurarsi che tutti i post abbiano un titolo e un sottotitolo; usare punti elenco invece di paragrafi quando possibile; usare diversi tipi di immagini (come grafici o diagrammi) invece di solo testo; limitare ogni sezione all’interno di ogni post a una sola idea o punto, in modo che i lettori sappiano esattamente di cosa stanno leggendo senza confondersi mentre passano da una sezione/idea/punto a un’altra che potrebbe contenere ancora più sezioni al suo interno!